MUSICA
TEATRO
Copyright © 2013 MAT All Rights Reserved -
Designed by www.sbb-imagine.com

Egidia Bruno

 

Attrice e regista

www.egidiabruno.it

 

Laureata al DAMS di Bologna, si diploma come attrice presso la Scuola di Teatro di Alessandra Galante Garrone.

Inizia a lavorare a Bologna con numerosi registi (fra cui Cherif, Nanni Loy, Michele Perriera) e nel teatro di ricerca e narrazione con Marco Baliani.

Si trasferisce in seguito a Milano dove per alcuni anni lavora nell’ambito del Teatro Ragazzi, negli spettacoli prodotti dal Teatro Eduardo di Opera, con la regia di Marco Pernich e in “Bambine”, per la regia di Maria Maglietta che vince nel 1997 il Premio ETI – Teatro Ragazzi.

Parallelamente lavora come attrice in alcuni programmi radiofonici

e televisivi comico-satirici: “La sai l’ultima?” (Canale 5, ’92), “In Kantina” (Rai 2, ’94), “Pippo Chennedy Show” con Serena Dandini e i fratelli Guzzanti (Rai 2, ’97), “Perepepé” con Gene Gnocchi (Rai 2, ’01).

Questo percorso artistico all’insegna della “trasversalità” può sicuramente essere uno dei motivi che porta la Bruno a diventare autrice del proprio lavoro: è del ’98 “Io volevo andare in America… e invece so’ finita in India”, scritto dall’attrice con Riccardo Piferi, già autore di Paolo Rossi, replicato con successo nei teatri, nelle piazze e nei locali di tutta Italia.

Nel 2001 debutta “Non sopporto le rose blu”, nuovo spettacolo comico nato dalla collaborazione con Marie Belotti e Romeo Schiavone.

Dal ’99 collabora con lo Zelig di Milano, nelle ultime stagioni è nel gruppo di C.U.L.T. (Comici Uniti Liberi Trasgressivi) ovvero la “satira politica” di Zelig, insieme tra gli altri, ad Antonio Cornacchione, Giorgio Melazzi e Maurizio Milani.

Nel luglio del 2002 vince il Premio Massimo Troisi per la sezione “Scrittura Comica” con il racconto “La Mascula”, edito nell’aprile 2003 da Colonnese Editore, Napoli.

Nel luglio del 2003 prende parte ad alcune puntate di “Vivere”, soap-opera di Canale 5.

Nel novembre 2003 partecipa per la TV Svizzera Italiana al programma comico “Iacchetti Night Show” con Enzo Iacchetti.

Nell’aprile del 2004 debutta con la riduzione teatrale de “La Mascula” per la regia di Enzo Iannacci. Sempre con Enzo Jannacci è una dei protagonisti del “Progetto Jannacci” al Teatro dei Filodrammatici di Milano a inizio stagione 2004/2005.

Nel 2005 viene selezionata come unica artista donna per il premio Teatro-Canzone Giorgio Gaber.

Nel 2006 è drammaturga e regista dello spettacolo "A-mors", interpretato da Mirko D'Urso.

Nel 2007 forma con Marisa Miritello il duo LE FUORICATALOGO. In quell'anno scrive e interpreta insieme alla stessa Marisa Miritello "Antigone 2000 d.c".

Nel 2008 LE FUORICATALOGO partecipano alla trasmissione "Comi-città" in onda su Sky Comedy-Central e curata da Valentina Amurri.

Nel 2009 partecipa alla trasmissione televisiva "Nobile/Mobile", per MTV.

Nel 2010 partecipa alla trasmissione televisiva "L'almanacco del Gene Gnocco", per Rai 3.

Sempre nel 2010, con Cinzia Morandi del Teatro Pan di Lugano, partecipa allo spettacolo di strada "Imbutuni...microstorie sussurrate all'orecchio per uno spettacolo alla volta"

Nel 2011 mette in scena "W l'Italia.it....noi non sapevamo", spettacolo sulla questione meridionale. Di Egidia Bruno e Marie Belotti


Nel 2012 il testo dello spettacolo diventa un libro edito da Rubbettino e viene presentato al Salone del Libro di Torino.

"W l'Italia.it..." vince il premio internazionale "Teatro dell'Inclusione - Teresa Pomodoro" 2012, in giuria Luca Ronconi, Lev Dodin, Eugenio Barba; presidente, Livia Pomodoro.


Nel luglio del 2013 partecipa alla Milanesiana di Elisabetta Sgarbi nella giornata dedicata alla Basilicata, con l'intervento "La Lucana e il Milanese" , dialogo semi-serio, scritto con M. Belotti, dedicato al suo rapporto artistico e umano con Jannacci.

Nel 2014 scrive, insieme a Marie Belotti, ed interpreta lo spettacolo "NO TU NO", omaggio al Maestro Enzo Jannacci.